16/1/2023

La carta ittica del Veneto e il nuovo regolamento regionale per la pesca e l’acquacultura.

I primi giorni di gennaio è entrata in vigore la Carta ittica del Veneto con il nuovo regolamento regionale per la pesca e l'acquacoltura. I provvedimenti, approvati dalla Giunta regionale, rappresentano due strumenti di pianificazione e regolamentazione in materia di tutela dell' ambiente e dell'ecosistema, che uniformano a livello di bacino idrografico e zone omogenee le attività di pesca professionale e le attività di acquacoltura in tutte le acque della regione. E soprattutto pongono dei limiti ai pescatori sportivi che raramente rispettano il vincolo dei 5 chili di prodotto e fanno concorrenza sleale alle imprese di pesca professionale.

 

L'ecosistema adriatico già profondamente minacciato dal riscaldamento globale e dalle trivelle di petrolio, va difeso dall'abusivismo che mette a rischio l'attività di tremila pescatori tra Caorle, Burano, Pellestrina, Chioggia e il Polesine. «Ora il Veneto ha una chiara mappatura di tutti i fiumi e canali, un lavoro di ricerca immane. - Afferma l'assessore regionale Cristiano Corazzari - Abbiamo rilevato 62 specie ittiche di acqua dolce, 27 delle quali aliene. La Carta stabilisce rigide norme di tutela dell'habitat fissando le regole per le azioni di ripopolamento, con i quantitativi e le specie da introdurre e quelle da vietare».

 

Un provvedimento accolto con favore dalle associazioni di categoria, in primis da Legacoop Veneto: «La sfida più importante sarà la gestione delle macroaree omogenee - spiega Antonio Gottardo, responsabile del settore Agroalimentare di Legacoop Veneto. - La pandemia Covid nelle isole di Venezia, a Chioggia e Caorle ha fatto chiudere quasi 500 imprese, la crisi ha colpito pesantemente la venericoltura del caparossolo, che richiede la depurazione in impianti di stabulazione».

 

«Finalmente ci sono le basi per smascherare l' abusivismo – sottolinea Michele Marchi Boscolo, del Cogevo di Chioggia e Caorle. -  E si blocca la frode delle vongole: in mare si possono pescare solo i lupini, cioè le bibarasse, (chamelea gallina), mentre dalla laguna arrivano le vongole veraci, le filippine alias "caparossoli", seminate da Caorle al Polesine negli anni Ottanta per eliminare le mucillagini. Le vongole filippine hanno trovato un terreno fertilissimo e dopo 10 anni sono state naturalizzate in veraci» conclude Boscolo. Hanno quindi ottenuto il passaporto tricolore con grande facilità e il Veneto con 10-11 milioni di tonnellate l'anno controlla il 20% della produzione italiana, seconda al mondo dopo quella cinese.

Cerca nel sito

Agenda

Aprile

LMMGVSD
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 

Maggio

LMMGVSD
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031     

Giugno

LMMGVSD
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930   

Luglio

LMMGVSD
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
       

Agosto

LMMGVSD
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031    

Settembre

LMMGVSD
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Ottobre

LMMGVSD
     12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31      

Novembre

LMMGVSD
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930    

Dicembre

LMMGVSD
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031 

Gennaio

LMMGVSD
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031     

Febbraio

LMMGVSD
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728     

Marzo

LMMGVSD
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Aprile

LMMGVSD
     12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
       

Maggio

LMMGVSD
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031    
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14

Iscriviti alla Newsletter

Multimedia

#lacooperazionenonsiferma | Legacoop Veneto: Nicola Dotto, cooperativa sociale Stefani Sport

Archivio multimedia











1 2 3 4