14/10/2014

ANTIMAFIA – “Serve un rapido via libera alla legge sui beni confiscati”

Roma, 14 ottobre 2014 – Un rapido via libera alla legge di riforma sui beni confiscati. È quanto ha chiesto oggi al Parlamento il comitato promotore della campagna ‘Io riattivo il Lavoro’, costituito da Legacoop, Cgil, Libera, Acli, Arci, Avviso Pubblico, Sos Impresa e Centro Studi Pio la Torre. Le aziende confiscate in via definitiva alla mafia sono oltre 1.700, il 70% in più dall’inizio della crisi.

 

Tutti i settori produttivi sono coinvolti e una percentuale molto alta riguarda comparti chiave come il terziario (55%), l’edilizia (27%) e l’agroalimentare (6%). È possibile trovare aziende sequestrate e confiscate in tutta Italia, da Nord a Sud. Le regioni in cui se ne contano di più sono la Sicilia (36%), la Campania (20%), la Lombardia (13%), la Calabria (9%) e il Lazio (8%).

 

Secondo l’Agenzia nazionale per i beni confiscati, il 90% di queste aziende fallisce a causa dell’inadeguatezza dell’attuale legislazione, incapace di garantire gli strumenti necessari per l’emersione alla legalità. “Dando per buone le stime dell’Agenzia relative al fallimento del 90% di queste aziende – scrive il comitato Io riattivo il lavoro – il quadro che emerge è devastante: circa 72.000 lavoratori e lavoratrici hanno pagato con il licenziamento e la disoccupazione l’inadeguatezza delle istituzioni nel valorizzare l’enorme patrimonio economico costituito dalle aziende confiscate”.

 

“Confidiamo – conclude il Comitato Io Riattivo il lavoro – che il Parlamento proceda ora speditamente, di modo da rendere il prima possibile operative le misure previste per sostenere il riutilizzo di un importante patrimonio produttivo. Patrimonio che rischia altrimenti l’abbandono e il fallimento: non possiamo permetterci che passi l’idea secondo la quale quando c’era la mafia si lavorava, se arriva lo Stato si perde il lavoro”.

 

Il testo prevede, tra le altre cose, maggiori competenze e personale all’Agenzia nazionale per i beni confiscati, la creazione di un Fondo di rotazione per risolvere il problema dei credito bancario, pagare gli stipendi dei lavoratori e sostenere i costi dell’emersione alla legalità delle imprese, ed una serie di interventi in favore delle aziende confiscate e sequestrate per favorire l’emersione dei rapporti di lavoro irregolari. Si incentiva, infine, attraverso agevolazioni fiscali, la costituzione di cooperative di lavoratori disposti a rilevare l’azienda.

 

Fonte: Legacoop.coop

Cerca nel sito

Agenda

Novembre

LMMGVSD
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 

Dicembre

LMMGVSD
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031     

Gennaio

LMMGVSD
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Febbraio

LMMGVSD
     12
3456789
10111213141516
17181920212223
242526272829 

Marzo

LMMGVSD
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031     

Aprile

LMMGVSD
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930   

Maggio

LMMGVSD
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
       

Giugno

LMMGVSD
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930     

Luglio

LMMGVSD
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Agosto

LMMGVSD
     12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31      

Settembre

LMMGVSD
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930    

Ottobre

LMMGVSD
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031 

Novembre

LMMGVSD
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30      

Dicembre

LMMGVSD
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14

Iscriviti alla Newsletter

Multimedia

#lacooperazionenonsiferma | Legacoop Veneto: Nicola Dotto, cooperativa sociale Stefani Sport

Archivio multimedia











1 2 3 4