9/8/2013

Fallimenti Helios Technology e Ecoware: i lavoratori pensano a ripartire in cooperativa

Devis Rizzo, resp. Settore produzione lavoro di Legacoop Veneto

Potrebbe trattarsi di rinascita dalle ceneri per alcuni degli addetti della Helios Technology di Carmignano di Brenta e della Ecoware di Padova, aziende dichiarate fallite negli scorsi mesi dopo essere state fiori all’occhiello del cosiddetto distretto del fotovoltaico dell’Alta Padovana.

Il default delle due imprese, seguito al fallimento del gruppo multinazionale Aion Renewables di cui facevano parte - che ha comportato la perdita del posto per le centinaia di impiegati nei due siti produttivi -, potrebbe infatti dare ad alcuni lavoratori l’opportunità di trasformarsi da dipendenti a imprenditori di se stessi: un gruppo di loro ha contattato Legacoop Veneto esprimendo l’intenzione di associarsi in cooperativa e dare vita a una nuova attività nel terziario in ambito fotovoltaico/energie rinnovabili (servizi di manutenzione e pulizia, installazione di piccoli impianti e riparazione di quelli esistenti, consulenza). Sostanzialmente, si tratterebbe per loro di convertirsi da dipendenti di un’azienda di produzione a piccoli artigiani, lavorando prevalentemente per conto terzi con una struttura aziendale agile e leggera (la storia loro e di altri lavoratori costituitisi in cooperativa con Legacoop Veneto, dopo il fallimento della loro azienda, oggi nel Sole24Ore, a p. 32 di “Impresa&Territori”).
 
«Si sono già svolti incontri interlocutori, in accordo con la Fim Cisl di Padova che segue sindacalmente i lavoratori interessati - afferma il responsabile del Settore produzione e lavoro di Legacoop Veneto Devis Rizzo - e ne emerge un quadro globalmente positivo. In questi casi risulta fondamentale misurare fin da subito la consapevolezza delle persone e la sostenibilità del business, e mi pare che questi prerequisiti ci siano. Non escluderei la possibilità che dalla crisi di due realtà come Helios e Ecoware nascesse un’unica cooperativa a carattere “multiutility”. Assieme alla Fim Cisl abbiamo già incontrato il curatore fallimentare e stiamo verificando la fattibilità dell’eventuale acquisto di alcuni macchinari e software e, forse, di uno dei due marchi aziendali: attendiamo ora risposte nel merito. Intanto continueremo a incontrarci per ulteriori approfondimenti nelle prossime settimane, per arrivare - se l’esito delle trattative e del confronto si confermerà positivo - alla decisione finale per i primi giorni di settembre».

Si direbbe insomma che il perdurare della situazione di crisi economica e le incerte prospettive di ripresa, spingano a guardare a modelli aziendali diversi, strutturati su linee cooperative e che mettano al centro la partecipazione dei lavoratori ai processi e all’organizzazione d’impresa.
Legacoop Veneto registra ormai da mesi questi segnali di cambiamento. Solo dall’inizio del 2013 sono state una quindicina le consulenze richieste ai funzionari della Lega regionale delle cooperative e mutue (nel 2012 se ne erano contate in tutto una ventina), come conferma sempre  Rizzo: «Veniamo contattati sempre di più da imprese in difficoltà, spesso dai sindacati o da gruppi degli stessi lavoratori, che ci sottopongono l’ipotesi di costituire una cooperativa per rilevare l’attività. Nei prossimi mesi potremo valutare i primi esiti di questi percorsi. La persistenza della difficile situazione economica ci fa pensare che verremo contattati da un numero crescente di aziende».

Ad aprire la strada la D&C Modelleria Società cooperativa di Vigodarzere (Padova), nata dal fallimento dell’ex Modelleria Quadrifoglio Srl avvenuto nel maggio 2010. Per continuare l’attività i dipendenti, nell’agosto dello stesso anno, si sono costituiti in cooperativa, “affittando” dal curatore fallimentare l’azienda per dodici mesi con proposta irrevocabile di acquisto entro tre anni. La cooperativa è riuscita a rilevare il ramo di azienda dopo un solo anno e oggi produce stampi e modelli per fonderie, in legno, resina, alluminio, ghisa e acciaio, sia secondo il metodo tradizionale, sia con l’ausilio di macchine a controllo numerico.

 

Cerca nel sito

Agenda

Novembre

LMMGVSD
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Dicembre

LMMGVSD
     12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31      

Gennaio

LMMGVSD
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   

Febbraio

LMMGVSD
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728   

Marzo

LMMGVSD
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
       

Aprile

LMMGVSD
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930     

Maggio

LMMGVSD
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Giugno

LMMGVSD
     12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
       

Luglio

LMMGVSD
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031    

Agosto

LMMGVSD
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031 

Settembre

LMMGVSD
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30      

Ottobre

LMMGVSD
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   

Novembre

LMMGVSD
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 

Dicembre

LMMGVSD
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031     
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14

Iscriviti alla Newsletter

Multimedia

Legacoop Veneto: La cooperazione sociale e l'accoglienza dei migranti

Archivio multimedia











1 2 3 4